Pressione alle frontiere UE

Torna a crescere il flusso di migranti sulla rotta balcanica

SDA

24.6.2021 - 15:40

Migranti afghani al confine tra Bosnia e Croazia.
Keystone

Torna a crescere il flusso migratorio lungo la rotta balcanica, con relativa nuova pressione alle frontiere Ue. A riferirlo con evidenza è oggi il quotidiano di Zagabria Vecernji list, che cita dati ufficiali diffusi da Frontex.

SDA

24.6.2021 - 15:40

Secondo l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, il numero dei passaggi illegali ai confini esterni europei è in forte aumento su tutte le rotte migratorie, e in particolare su quella balcanica.

Stando a tali dati, nei primi cinque mesi di quest'anno si sono registrati 47.100 passaggi illegali, il 50 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Di questi, 14.734 sono stati i tentativi di entrare nell'Unione europea da parte di migranti fermati lungo la rotta balcanica, il 104 per cento in più. Solo nel mese di maggio i Paesi dei Balcani occidentali hanno registrato 2.900 tentativi di passaggi illegali, il doppio rispetto al maggio 2020, con la maggior parte di migranti provenienti da Siria e Afghanistan.

Per Frontex, tale incremento nel flusso migratorio sarebbe dovuto sopratutto alla graduale riapertura delle frontiere, che lo scorso anno erano rimaste chiuse per la fase acuta dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia. Cosa questa che rende meno difficoltoso ai migranti spostarsi e affrontare i lunghi viaggi verso l'Europa occidentale.

SDA