Occupazione di Bell a Oensingen: decreti accusa

ATS

8.5.2019 - 16:39

Il centro per la lavorazione della carne Bell di Oensingen (SO), occupato lo scorso mese di novembre.
Source: KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

La procura di Soletta ha emesso più di 100 decreti di accusa in relazione all'occupazione da parte di attivisti animalisti del centro per la lavorazione della carne Bell di Oensingen (SO), avvenuta nello scorso novembre.

I reati contestati sono coazione, violazione di domicilio e impedimento di atti dell'autorità. Lo stabilimento era stato occupato da 134 persone, provenienti anche dall'estero, appartenenti all'associazione antispecista «269 Libération Animale». L'azione di protesta aveva innescato un'operazione di sgombero da parte della polizia.

Secondo la procura, gli accusati sono uomini e donne di età compresa tra i 19 e i 69 anni, residenti in Svizzera, Belgio, Italia, Francia e Spagna.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS