Parmelin incontra il primo ministro giapponese Suga

sp, ats

24.7.2021 - 10:34

epa09360669 Japanese Prime Minister Yoshihide Suga (R) poses with Swiss President Guy Parmelin (L) ahead of their meeting at the Akasaka State Guest House in Tokyo, Japan, 24 July 2021. Prime Minister Suga is meeting foreign dignitaries visiting Japan for the Tokyo Olympics and Paralympics Games.  EPA/FRANCK ROBICHON / POOL
Il presidente della Confederazione Guy Parmelin e il primo ministro giapponese Yoshihide Suga
EPA / Keystone

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin ha incontrato il primo ministro giapponese Yoshihide Suga a Tokyo. Suga si è detto pronto a studiare le opportunità per migliorare l'attuale accordo di libero scambio, ha detto oggi Parmelin in un collegamento video.

sp, ats

24.7.2021 - 10:34

Le economie dei due Paesi sono fortemente legate, ha detto il presidente della Confederazione. Era il primo incontro ufficiale di Parmelin in occasione del suo soggiorno in Giappone. Gli incontri previsti ieri tra il presidente della Confederazione e l'imperatore giapponese Naruhito e il ministro degli esteri Toshimitsu Motegi erano saltati a causa di un problema tecnico al jet del Consiglio federale.

In una conferenza stampa, Parmelin ha descritto il viaggio come difficile. Ha sottolineato l'importanza del Giappone come secondo più importante partner commerciale della Svizzera in Asia. Ha anche sottolineato la necessità di aggiornare l'accordo di libero scambio esistente tra i due paesi.

Il primo ministro Suga si è detto essere disposto a considerare i miglioramenti a lungo discussi dell'accordo di libero scambio, entrato in vigore dal 2009.

In seguito all'accordo di libero scambio tra il Giappone con l'Unione Europea si tratta in particolare per la Svizzera di migliorare l'accesso al mercato. A causa della pandemia di Covid-19, il dossier è rimasto un po' indietro. Ma ora inizieranno i colloqui tecnici.

Il consigliere federale si è anche rallegrato per l'apertura di una nuova sede della rete svizzera per la formazione, la ricerca e l'innovazione all'estero, Swissnex, presso il consolato di Osaka che dovrebbe iniziare le attività nella prima metà del 2022.

Guasto nel volo di andata

La delegazione svizzera ha avuto diversi problemi nel volo per Tokyo. Secondo quanto ha detto a Keystone-ATS Urs Widmer, portavoce di Parmelin, il Falcon 900 del Consiglio federale è decollato da Berna-Belp alle 13.00. A causa di un problema tecnico a un propulsore segnalato dal sistema di monitoraggio quando l'aereo stava sorvolando la capitale lettone Riga, i piloti, d'accordo con Parmelin, hanno deciso di fare ritorno in Svizzera.

Con molta fortuna, la delegazione svizzera è riuscita a ottenere posti su un volo di linea e ha raggiunto la capitale giapponese 20 ore dopo e appena in tempo per l'apertura dei giochi olimpici.

Questo ha permesso a Parmelin di partecipare alla cerimonia insieme ad altri capi di stato come il presidente francese Emmanuel Macron. Tuttavia, a causa del ritardo, gli incontri di ieri previsti con l'imperatore e il ministro degli esteri giapponesi sono stati cancellati.

Oggi Parmelin incontrerà anche Thomas Bach, presidente del Comitato Olimpico Internazionale.

sp, ats