La tempesta Alex/Brigitte sulla Svizzera, burrasche di vento anche al Nord

ATS

3.10.2020 - 13:10

Suggestiva immagine del fiume Rodano in territorio di Sierre (VS) questa mattina
Source: KEYSTONE/MAXIME SCHMID

La tempesta Alex/Brigitte ha investito nelle ultime ore la Svizzera provocando forti piogge al Sud e burrasche di vento al Nord. 

Si registrano numerosi disagi al traffico. L'autostrada A2 è stata chiusa stamane tra Erstfeld (UR) e Beckenried (NW) in ambo le direzioni. Stando a un comunicato della polizia urana, la misura si protrarrà almeno sino a questo pomeriggio. In particolare, è preda dell'acqua il tratto Seedorf-Attinghausen. Per il momento non si registrano feriti.

L'allarme di piena della Reuss è scattato attorno a mezzanotte, costringendo i pompieri agli straordinari. Sono inoltre stati fatti evacuare l'area di servizio Gotthard Raststätte e il centro dei mezzi pesanti di Erstfeld.

Centoventi camionisti sono stati svegliati e pregati di proseguire il loro viaggio, d'intesa con la polizia cantonale ticinese. Dato che tutti i passi urani sono chiusi almeno fino a domattina, il traffico sull'asse nord-sud è al momento deviato sul San Bernardino.

Anche il traffico ferroviario ha dovuto fare i conti con le intemperie. Le intense piogge hanno provocato interruzioni sulla linea fra Münster (VS) e Andermatt (UR), su quella fra Meiringen e Interlaken Est (BE) e fra Weissbad e Wasserauen, in Appenzello Interno.

Disagi pure tra Briga (VS) e Domodossola (I), accentuati da un problema di alimentazione elettrica registrato alla stazione vallesana. Il traffico è ripreso normalmente verso mezzogiorno.

Diverse strade secondarie chiuse in Vallese

Le forti piogge hanno provocato disagi alla circolazione stradale anche in Ticino, Uri e Vallese. Diverse strade secondarie vallesane sono chiuse al traffico, anche se la situazione è sotto controllo, ha indicato a Keystone-ATS il portavoce della polizia cantonale Markus Rieder.

Si sono verificati smottamenti soprattutto sulle strade di montagna, in particolare nell'Alto Vallese, ha aggiunto. Il cantone ha chiuso a titolo precauzionale i passi del Sempione verso l'Italia e della Nüfenen verso il Ticino.

La situazione non è per nulla straordinaria, ha precisato il portavoce della polizia vallesana, indicando che gli stati maggiori hanno potuto prepararsi in anticipo. I pompieri sono già all'opera laddove le strade sono impraticabili.

Anche nei Grigioni le forti piogge hanno portato le autorità a chiudere al traffico a titolo precauzionale la strada della val Bregaglia, che collega l'Italia con l'Alta Engadina.

Vento tempestoso

Oltre alle intense precipitazioni, la tempesta Alex/Brigitte ha provocato burrasche di vento al Nord. Nel comune glaronese di Elm ieri sera sono state misurate folate di Föhn con punte massime di 159 km/h.

Il vento tempestoso ha imperversato anche sopra Andermatt (UR) con velocità di 169 km/h e in vetta al monte Matro sopra Biasca, con punte persino di 181 km/h, indica oggi il servizio meteorologico SRF Meteo.

Tale fenomeno atmosferico ha provocato temperature molto calde nel centro e nell'est della Svizzera, con 22 gradi a Glarona, nel Rheintal sangallese e nella regione del Lago di Costanza, mentre 22,5 sono stati registrati a Giswil (OW).

Al Sud delle Alpi invece ciò ha causato precipitazioni abbondanti: nella Valle Onsernone tra ieri e stamattina sono caduti 375 mm di pioggia. Stando a SRF Meteo, localmente sono caduti quantitativi di acqua che superano il totale complessivo di un mese di ottobre abituale.

Oltre all'Onsernone e alla Valle Maggia, le precipitazioni hanno interessato come detto anche regioni del Vallese. Nel Binntal sono caduti in 24 ore 260 mm di pioggia, sul Sempione se ne sono registrati 226.

Tornare alla home page

ATS