Si fa scattare foto da morta come souvenir di viaggio

jfk

11.6.2019

Stephanie Leigh Rose è stanca dei viaggiatori che si recano principalmente nei siti turistici per fare tonnellate di selfie. L’artista americana preferisce assumere pose sconcertanti e farsi fotografare fingendosi morta ovunque le venga in mente.

Il padre dell’artista, che vive attualmente a Londra, lavorava nella marina americana. Stephanie Leigh Rose viaggia dunque sin dalla sua infanzia ed è incapace di dire dove si trovi la sua casa. Con tutti i luoghi che percorre, crea una relazione molto speciale, deliberatamente morbida.

Non ama posizionarsi davanti ai siti turistici con un sorriso artificiale e una pettinatura perfetta per sfoderare un bastone da selfie, come fa la maggior parte dei turisti. E così, si distende al suolo, assumendo la posizione di una donna appena morta.

Attraverso questo progetto che ha lanciato circa otto anni fa, Stephanie Leigh Rose vorrebbe ritornare alle fonti della fotografia – immortalare momenti unici e poter dire «C'ero», scrive sul suo sito internet. Ha intitolato questa serie «STEFDIES», un gioco di parole tra «selfies» e «Stef dies» («Stef muore»).

I selfie più pericolosi

Tony gira il mondo

Tornare alla home page