«Intossicazione delle api da scongiurare»

ATS

2.4.2020 - 18:30

Si chiede un rispetto rigoroso delle prescrizioni sull'uso degli insetticidi pericolosi per le api.
Source: KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

Il Servizio sanitario apistico (SSA) chiede un rispetto rigoroso delle prescrizioni sull'uso degli insetticidi pericolosi per le api.

L'anno scorso ha registrato 16 segnalazioni di casi sospetti d'intossicazione e in cinque circostanze è stato confermato un avvelenamento delle colonie di api.

Tali intossicazioni sono state provocate dagli insetticidi clorpirifos, clorpirifos-metile e spinetoram, nonché da un prodotto fitosanitario contaminato dal fipronil, scrive il SSA in una nota odierna.

Evitare l'uso di pesticidi per quanto possibile

Nei mesi di aprile e maggio i frutteti e la colza (soprattutto al nord delle Alpi) forniscono alle colonie di api abbondante nutrimento su vaste superfici. Il Servizio sanitario apistico raccomanda quindi di evitare l'uso di pesticidi per quanto possibile.

Se il loro utilizzo non può essere evitato, «bisogna applicarli unicamente la sera, dopo il volo delle api (dopo il tramonto)«, si precisa nel comunicato.

L'Ufficio federale dell'agricoltura (UFAG) ha nel frattempo proibito l'utilizzo dei prodotti fitosanitari che contengono le sostanze clorpirifos e clorpirifos-metile. A partire dal primo luglio 2020 non potranno più essere utilizzati in Svizzera.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS