Vallese Giallo a Zermatt, il segretario comunale è introvabile

fc, ats

25.11.2022 - 14:54

Giallo a Zermatt, dove non si hanno più notizie del segretario comunale. 

Nella foto illustrativa d'archivio una vista panoramica su Zermatt
Nella foto illustrativa d'archivio una vista panoramica su Zermatt
KEYSTONE

fc, ats

25.11.2022 - 14:54

Un avviso di scomparsa formale non è stato emesso, ma la polizia è comunque andata al domicilio dell'uomo – che per cinque anni è stato comandante delle Guardie Svizzere in Vaticano – non trovandolo, hanno indicato le forze dell'ordine a Keystone-ATS confermando quanto pubblicato dal Walliser Bote.

Il segretario comunale, che non si è presentato al lavoro, è sparito senza lasciare tracce e non risponde né al telefono né alle e-mail. Secondo il giornale, che cita la sindaca di Zermatt, l'uomo avrebbe dovuto lasciare il suo incarico a fine dicembre a favore di un «riorientamento professionale». La polizia, dopo essere stata nella abitazione, ha indicato di «non aver trovato elementi inquietanti».

Nel 2008 il segretario comunale è stato nominato da Papa Benedetto XVI comandante della Guardia Svizzera Pontificia. Nel 2014 è stato congedato da Papa Francesco.

Allora si parlò di comportamenti troppo bruschi nei confronti dei sottoposti ma di fatto il mandato quinquennale, al momento della decisione del Papa, era scaduto e non fu rinnovato.

Anche lo stesso pontefice aveva smentito a mezzo stampa che si trattasse di una destituzione. Nel luglio 2015 l'uomo aveva ottenuto un incarico nella direzione della polizia cantonale zurighese.

fc, ats