Da Parlamento Ue via libera a stretta sulle nuove droghe

ATS

2.11.2017 - 12:23

BRUXELLES

Un bando più rapido contro le sostanze legali utilizzate per nuove droghe: è quanto votato dal Parlamento europeo che ha aggiornato la normativa comunitaria a riguardo.

Per fare fronte allo sviluppo rapidissimo di questo mercato, la procedura per determinare i potenziali effetti di nuove sostanze psicoattive e per adottare misure di controllo sarà dimezzata nei tempi. Le autorità nazionali avranno sei mesi, invece che 12, per applicare una decisione europea a riguardo.

Una volta bandite dal mercato, produzione, distribuzione e vendita delle sostanze più pericolose tra le nuove droghe saranno punibili con il carcere da 5 a 10 anni, come nel caso delle altre sostanze illecite. Gli eurodeputati hanno dato il via libera finale a una modifica a un regolamento, che sarà subito in vigore, e a una direttiva, che invece dovrà essere recepita dagli Stati membri entro 12 mesi.

Tornare alla home page

ATS