Iran

Arrestata una nipote di Khamenei, elogiò la vedova dello scià

SDA

17.1.2022 - 18:39

In Iran è stata arrestata una nipote del leader supremo, l'Ayatollah Ali Khamenei. Lo hanno riferito il fratello e alcuni attivisti, mesi dopo avere preso parte a una celebrazione in cui si omaggiava la vedova dello scià.
Keystone

In Iran è stata arrestata una nipote del leader supremo, l'Ayatollah Ali Khamenei. Lo hanno riferito il fratello e alcuni attivisti, mesi dopo avere preso parte a una celebrazione in cui si omaggiava la vedova dello scià.

SDA

17.1.2022 - 18:39

Farideh Moradkhani, nota attivista contro la pena di morte, è stata arrestata dalle forze di sicurezza giovedì scorso, ha reso noto suo fratello Mahmoud Moradkhani a Iran International TV, con sede a Londra.

«Siamo molto preoccupati, non avevamo notizie... ora sappiamo che si trova nella prigione di Evin» a Teheran e sotto il controllo del ministero dell'intelligence, ha detto.

L'agenzia di stampa degli attivisti per i diritti umani (Hrana) ha affermato che la donna è stata arrestata mentre tornava nella sua abitazione. Le forze di sicurezza hanno quindi proceduto a perquisire la sua casa e confiscato i suoi effetti personali.

Non è stato reso noto il capo di accusa, ma secondo alcuni commenti sui social media le manette nei suoi confronti sarebbero scattate dopo che la donna aveva elogiato nell'ottobre 2021 nel corso di una videoconferenza Farah Diba, la vedova dello scià Mohammad Reza Pahlavi.

Secondo i media locali Moradkhani è stata trasferita nella sezione 209 del carcere di Evin. Non sono state per ora rese note le accuse per cui la donna è stata imprigionata.

In occasione dell'83esimo compleanno dell'ex regina di Persia Farah Diba, il 14 ottobre scorso, Moradkhani aveva recitato una poesia a lei dedicata. «Cara regina e madre della mia patria! So che tornerai e porterai la luce (qui nel nostro Paese) per spezzare l'oscurità della notte», aveva affermato la nipote di Khamenei rivolgendosi direttamente a Farah Diba che fu la terza moglie di Mohammad Reza Pahlavi, ultimo scià di Persia deposto durante la rivoluzione islamica del 1979 guidata dall'Ayatollah Khomeini. Da allora, Farah Diba vive in esilio tra USA, Francia ed Egitto.

Moradkhani fu già arrestata una volta nel 2018 e recentemente aveva iniziato una campagna contro la pena di morte. È la figlia della sorella di Khamenei, Badri, e dello sceicco Ali Moradkhani (Teherani) che dopo la rivoluzione guidata da Khomeini nel '79 diventò un dissidente e trovò rifugio in Iraq. Al suo ritorno in Iran venne condannato a 20 anni di prigione, ma fu scarcerato dopo 10 anni. Anche suo figlio Mahmoud è un'oppositore della repubblica islamica e vive attualmente in Francia.

SDA