In Italia il 30% delle infezioni è da variante inglese

SDA

23.2.2021 - 22:10

epa08938987 Researchers at Aalborg University are screening and analyzing all positive Danish coronavirus samples for the new English virus variant cluster B.1.1.7, that is more contagious and spreads easier and rapidly, in Aalborg, Denmark, 15 January 2021. EPA/HENNING BAGGER DENMARK OUT
Immagine d'illustrazione
KEYSTONE / EPA/HENNING BAGGER

Oltre il 30% delle infezioni Covid in Italia è dovuto alla variante inglese. 

Il dato, secondo quanto si apprende, è stato fornito dagli esperti dell'Istituto superiore di Sanità e del Cts con il premier Mario Draghi. Secondo gli scienziati, verso la metà di marzo la variante sarà predominante in tutto il Paese.

Nel corso dell'incontro, inoltre, il governo ha chiesto valutazioni sulle misure da adottare e gli esperti avrebbero ribadito i rischi legati a possibili aperture.

Tornare alla home page