Gli USA accusano

Ma la guerra di Putin in Ucraina è davvero un genocidio?

Di Oliver Kohlmaier

19.4.2022

Il presidente Joe Biden parla con i media prima di salire sull'Air Force One all'aeroporto internazionale di Des Moines, Iowa, il 12 aprile, diretto a Washington. In quest'occasione spiega perché definisce la guerra di Putin in Ucraina un genocidio. 
Il presidente Joe Biden parla con i media prima di salire sull'Air Force One all'aeroporto internazionale di Des Moines, Iowa, il 12 aprile, diretto a Washington. In quest'occasione spiega perché definisce la guerra di Putin in Ucraina un genocidio. 
KEYSTONE/AP Photo/Carolyn Kaster

Il presidente statunitense Joe Biden accusa Vladimir Putin di star commettendo un genocidio in Ucraina. Ma a cosa fa riferimento esattamente questo termine? E perché gli esperti sono più cauti nell'utilizzarlo?

Di Oliver Kohlmaier

19.4.2022

Joe Biden già in passato aveva definito Vladimir Putin un «criminale di guerra», ma negli scorsi giorni ha rincarato la dose. 

A causa delle atrocità del conflitto in Ucraina, il presidente statunitense ha accusato il leader del Cremlino di genocidio. Martedì, durante una visita allo Stato dell'Iowa, ha spiegato di aver utilizzato questa parola perché «sta diventando sempre più chiaro che Putin sta cercando di cancellare perfino l'idea di essere ucraini».

Le affermazioni del presidente Biden.

YouTube/ CBS News 

Interrogato sulla dichiarazione dai giornalisti che viaggiavano con lui, Biden ha commentato: «Le prove stanno aumentando. Le cose sono un po' cambiate rispetto alla settimana scorsa. Stanno letteralmente venendo alla luce sempre più prove riguardo alle cose terribili che i russi hanno fatto in Ucraina».

Volodymyr Zelensky ha subito lodato le parole del suo omologo statunitense. In precedenza, di fronte alle atrocità contro i civili, lo stesso presidente ucraino aveva accusato le truppe russe di genocidio.

Aveva iniziato Putin

«Genocidio» non è, tuttavia, un termine da utilizzare con leggerezza, certamente non nel conflitto attuale. Putin per primo ha giustificato la propria aggressione, che viola il diritto internazionale, come la conseguenza di un presunto genocidio della popolazione russofona in Ucraina.

Questa accusa non ha prove. È stato sommariamente definito «genocidio» il fatto che le autorità ucraine avessero proibito l'uso della lingua russa, per esempio alla radio.

Il presidente russo Vladimir Putin accusa l'Ucraina di genocidio.
Il presidente russo Vladimir Putin accusa l'Ucraina di genocidio.
Mikhail Klimentyev/Sputnik/Kremlin Pool Photo/AP/KEYSTONE

Il leader del Cremlino è stato rimproverato a livello internazionale per queste e altre imputazioni: si tratta della pericolosa banalizzazione di un crimine grave.

Anche Joe Biden lo sa. Tuttavia, il tempismo con cui ha usato la parola probabilmente non è casuale, visto che lo ha fatto solo dopo gli eventi di Bucha. Fino a quel momento il termine non era stato pronunciato da lui o da altri alti funzionari statunitensi. Era stata espressa solo l'accusa di «crimini di guerra».

Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense, Jake Sullivan, ha affermato nel fine settimana che le atrocità recentemente rivelate nel sobborgo di Kiev, a Bucha e in altri luoghi, sono chiaramente «crimini di guerra». Sullivan ha evitato la domanda che chiedeva se si trattasse anche di «genocidio». 

Cosa significa esattamente «genocidio»?

Il genocidio è talvolta confuso o equiparato ai crimini di guerra, ma in realtà va ben oltre questi ultimi. È un'accusa drastica, descritta dal Tribunale del Ruanda, dove tale tragedia è avvenuta, come il «crimine dei crimini».

Il termine è stato coniato dal giurista polacco Raphael Lemkin, al quale risale anche la definizione. La Convenzione sulla prevenzione e la punizione del crimine di genocidio, adottata nel 1948 ed entrata in vigore nel 1951, lo descrive come un reato penale caratterizzato dall'intenzione di distruggere, direttamente o indirettamente, «in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso come tale».

Secondo la Convenzione, ciò include non solo le uccisioni mirate, ma anche gravi danni fisici e mentali, nonché «l'imposizione intenzionale al gruppo di condizioni di vita che possono portare alla sua distruzione fisica».

L'intenzione da sola è sufficiente per costituire il reato: non è necessario che i piani vengano attuati completamente.

Solo la Corte Penale Internazionale può stabilirlo

Secondo la Convenzione delle Nazioni Unite, il genocidio non appartiene al diritto internazionale classico, ma al diritto penale internazionale. Possono esserne quindi accusati sia gli Stati che i singoli individui. La Confederazione ha aderito alla Convenzione solo il 7 settembre del 2000 e il reato è definito nel Codice penale svizzero in conformità alla Convenzione dell'ONU.

Solo la Corte penale internazionale può stabilire se si tratti o meno di genocidio. Essa agisce in base alle istruzioni del Consiglio di sicurezza dell'ONU.

Biden stesso ha sottolineato che, alla fine dei conti, spetta ai giuristi attivi a livello internazionale decidere se si sia verificato o meno questo crimine.

La 57enne Tanya Nedashkivs'ka piange il marito ucciso a Bucha, nella periferia di Kiev.
La 57enne Tanya Nedashkivs'ka piange il marito ucciso a Bucha, nella periferia di Kiev.
Rodrigo Abd/AP/dpa

Per stabilire un genocidio è necessario che certi criteri, severi, vengano adempiti, e anche la raccolta di prove chiare è difficile. Dopo gli eventi di Bucha, alcuni avvocati internazionali hanno parlato di genocidio, ma molti hanno invece preferito essere più cauti nel utilizzare questa parola.

Ad esempio, la ex procuratrice capo della Corte penale internazionale Carla Del Ponte ha recentemente chiesto con veemenza un mandato d'arresto internazionale contro il presidente russo.

Finora, tuttavia, la ticinese non ha individuato segni di genocidio in Ucraina. Domenica, a margine degli «Eventi Letterari» al Monte Verità di Ascona, ha affermato di non aver ancora visto abbastanza elementi per giustificare l'uso di questo termine.

Ha però aggiunto che il presidente ucraino Zelensky potrebbe avere maggiori informazioni.

Con materiale da dpa e sda.