Guerra in Ucraina

L'esercito: «I russi non rispettano la tregua ad Azovstal»

SDA

5.5.2022 - 15:18

Il Cremlino sostiene invece che l'esercito russo sta rispettando il cessate il fuoco all'acciaieria Azovstal di Mariupol annunciato ieri.
Keystone

La Russia non ha rispettato la tregua promessa per garantire l'evacuazione dall'acciaieria Azovstal a Mariupol. Lo hanno denunciato i militari ucraini.

SDA

5.5.2022 - 15:18

«I russi non rispettano la loro promessa di tregua e non consentono l'evacuazione dei civili» che si trovano nei sotterranei dell'acciaieria, ha sostenuto in un videomessaggio su Telegram Sviatoslav Palamar, vice comandante del reggimento Azov, che difende l'impianto.

Palamar ha quindi lanciato un appello al presidente ucraino Volodymyr Zelensky perché intervenga per favorire l'evacuazione dei soldati feriti.

«Chiediamo alla comunità mondiale di evacuare i civili e mi rivolgo personalmente al comandante in capo affinché si prenda cura dei soldati feriti che stanno morendo in un'orribile agonia, perché non ci sono cure mediche adeguate», ha detto aggiungendo che «il nostro nemico non rispetta alcun valore, convenzione o legge».

Il Cremlino aveva detto in precedenza che i corridoi umanitari «funzionavano» ad Azovstal e che l'esercito russo stava rispettando il cessate il fuoco annunciato ieri.

SDA