Sempre grave Bellinzona, il 14enne investito durante una «sfida»? Le versioni divergono

SwissTxt / pab

20.11.2022 - 13:30

Il luogo dell'incidente
Il luogo dell'incidente
Ti-Press

Il ragazzo investito potrebbe aver partecipato a una «sfida» con il centauro 16enne che lo ha investito. La versione, raccolta da alcuni media però è smentita da un amico. Le condizioni del 14enne, sempre molto gravi, sarebbero leggermente migliorate.

SwissTxt / pab

20.11.2022 - 13:30

Le condizioni del 14enne investito sabato da un 16enne a Bellinzona sono ancora molto gravi, ma nelle ultime ore sono leggermente migliorate, come la polizia cantonale ha confermato alla RSI. Un dato, tuttavia, che deve essere preso con estrema cautela vista la gravità delle ferite riportate.

I due ragazzi sarebbero amici e stando a informazioni raccolte dalla RSI, pare stessero partecipando a una cosiddetta «challenge», una «sfida».

Verso le 22.00, sulla tirata di Viale Officine avrebbero preso parte a una sorta di prova di coraggio; il condizionale comunque è d'obbligo perché, ci ha spiegato il gerente di un bar della zona, i ragazzi erano sì soliti sfidarsi in questo modo, ma la polizia in mattinata non ci ha né confermato, né smentito questa versione, spiegando solo che tocca all'inchiesta dare risposte e quindi alla magistratura dei minori che la conduce.

«Non si è trattato di una sfida»

La versione dell'accaduto, raccolta da alcuni media, secondo cui i due ragazzi stavano probabilmente partecipando a «una sfida» è stata mentita sulle pagine de LaRegione da uno degli altri ragazzi presenti e che ha assistito al dramma.

Stando a quanto raccontato al giornale il 14enne, che si stava dirigendo verso il Mc Donald's, si sarebbe improvvisamente messo a fare delle flessioni sulla strada mentre il 16enne stava per raggiungere il gruppo di amici con la moto.

Il giovane centauro si sarebbe accorto all'ultimo del amico steso a terra e, malgrado abbia cercato di evitarlo, lo ha colpito alla testa. Il giovane testimone ribadisce che: «Non è stata una sfida finita male, non hanno mai fatto giochi o scommesse. È stata una grandissima sciocchezza da ragazzi, che si poteva tranquillamente evitare».

Il testimone racconta poi che qualcuno del gruppo ha fermato un'auto di passaggio guidata da un'agente di polizia non in servizio che ha chiamato i soccorsi.

Il 14enne è stato trasportato al San Giovanni a Bellinzona, poi elitrasportato al Civico di Lugano e infine d'urgenza Oltralpe. Malgrado un leggero miglioramento le sue condizioni rimangono, come detto, molto gravi.

SwissTxt / pab