Lavorava in Ticino

Alpigiano a processo per abusi

Swisstxt

30.9.2021 - 18:11

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
Ti-Press

L'uomo, che per alcuni mesi del 2020 ebbe una serie di rapporti consenzienti con una 15enne, rischia fino a cinque anni di carcere.

Swisstxt

30.9.2021 - 18:11

Ripetuti atti sessuali con fanciulli: è l’accusa di cui dovrà presto rispondere in aula un cittadino italiano di 39 anni, che tra il maggio e l’ottobre del 2020 ebbe una serie di rapporti consenzienti con una 15enne.

L’uomo lavorava in Ticino come alpigiano (prima nel Luganese, poi nel Locarnese). Fu proprio per ragioni professionali che conobbe la giovane.

Il caso venne segnalato alle autorità penali, che avviarono l’inchiesta e disposero l’arresto dell'uomo (scarcerato nelle settimane seguenti).

Il PP Moreno Capella lo ha ora rinviato a giudizio, alle Assise Criminali.

L’imputato, che riconosce i fatti in quanto tali, rischia tra i 2 e i 5 anni di carcere.

Swisstxt