Bernasconi: «Gli asintomatici potrebbero essere più di 10'000»

SwissTXT / pab

3.4.2020

Enos Bernasconi, responsabile del servizio di malattie infettive dell’EOC
archivio Ti-Press

«Pensiamo ci siano molti più casi asintomatici o con pochi sintomi rispetto a quelli che necessitano ospedalizzazione. Potrebbero essere 10’000, come molti di più».

Così ha risposto Enos Bernasconi, responsabile del servizio di malattie infettive dell’EOC, interpellato dalla RSI a riguardo della reale diffusione del coronavirus.

«La risposta l'avremo sicuramente quando potremo fare dei test sierologici andando a ricercare gli anticorpi del virus. Si stanno già pianificando delle indagini per capire quale sia stata la vera diffusione del COVID-19. Sarà molto importante saperlo per un’eventuale seconda ondata epidemica», ha concluso.

Numeri e link utili

È utile ricordare che, per tutte le informazioni sul COVID-19 e sulle misure prese dalle autorità, la hotline cantonale ticinese è sempre in funzione dalle 7h00 alle 22h00 allo 0800 144 144. Il sito specifico che il Cantone ha aperto è consultabile in ogni momento cliccando qui.

La Hotline a livello federale risponde invece a tutte le domande 24 ore su 24 al numero +41 58 463 00 00. Il sito della Confederazione sul coronavirus COVID-19 invece è raggiungibile cliccando qui.

È pure attiva a livello ticinese la Hotline per le attività commerciali, che risponde, dalle 9.00 alle 17.00 al numero 0840 117 112.

Per domande specifiche sul lavoro ridotto è disponibile
dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 - 12.00 e dalle ore 13.00 - 16.00 il numero di telefono 091 814 31 03.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page