Ballottaggio

Ballottaggio: a Bellinzona netta vittoria di Branda su Gianini, diverse le sorprese

Swisstxt

16.5.2021 - 14:29

I risultati del voto negli undici comuni in cui si sono svolti i ballottaggi per stabilire il sindacato, dopo le elezioni del 18 aprile, hanno riservato diverse sorprese a Losone, a Lumino, a Vezia, Cadempino e Lavertezzo, dove lo sconfitto lascia la politica dopo 16 anni di Municipio.

Nella foto da sinistra sindaco vincente Mario Branda (PS) con il Municipale Simone Gianini, sconfitto al ballottaggio (PLR).
Nella foto da sinistra sindaco vincente Mario Branda (PS) con il Municipale Simone Gianini, sconfitto al ballottaggio (PLR).
© Ti-Press / archivio

Swisstxt

16.5.2021 - 14:29

Mario Branda è riconfermato sindaco di Bellinzona per la terza legislatura. L'uscente socialista ha nettamente vinto il duello di domenica con il liberale-radicale Simone Gianini: 9'169 voti per il primo, 6'024 per il secondo, che il 18 aprile si era avvicinato a sole 67 lunghezze. 

«I 3'000 voti di distacco sono parecchi, ha ammesso Simone Gianini ai microfoni della RSI, non mento, pensavamo di essere più vicini e i segnali che giungevano dal territorio erano più confortanti rispetto ad oggi».

«Nonostante questo l’esercizio ha avuto anche aspetti positivi, tra cui la buona partecipazione al voto, significa che i cittadini hanno a cuore la sorte della propria città.» ha concluso il PLR.

«C’è soddisfazione, quando c’è una contesa c’è sempre un po’ di tensione, ma questo risultato mi conforta anche rispetto al lavoro svolto negli ultimi anni» ha detto invece il confermato sindaco di Bellinzona Mario Branda.

«Malgrado le difficoltà conosciute nell'ultimo anni, sembra che la popolazione abbia detto di fare attenzione alle pietre di inciampo, ma abbia anche riconosciuto quanto è stato fatto», ha detto Branda. I ballottaggi possono lasciare strascichi, «ma non se fatti in questo modo», in un clima di serenità ha concluso il socialista.

A Losone vince Ivan Catarin

A Losone il PPD Corrado Bianda cercava di riprendersi la poltrona di sindaco sua dal 2004 e sulla quale fino ad oggi, come sindaco di quindicina, sedeva il liberale Ivan Catarin, che il 18 aprile aveva conquistato 170 voti in più.

Il tentativo di Bianda è andato a vuoto: Catarin l'ha spuntata e più chiaramente, con 1'347 voti contro 1'025. Partecipazione del 55,2%.

Ai microfoni della RSI Bianda ha detto di non aver ancora deciso se rimanere in Municipio dopo tanti anni. "Dovrò discutere con il partito e con chi dovrebbe sostituirmi". La decisione definitiva quindi, anche se sembra molto probabile una sua uscita di scena, non ü stata ancora presa.

Brione s/ Minusio, la spunta lo sfidante Franco Gandin

A Brione sopra Minusio a spuntarla diventando il nuovo sindaco è lo sfidante e già vicesindaco nella scorsa legislatura Franco Gandin della lista L’Altra Brione, che ha ottenuto 136 voti. Sconfitto il candidato PLR e sindaco di quindicina Alessandro Bonalumi, che si è fermato a 105 voti. La partecipazione è salita dal 61,6% dello scorso 18 aprile al 70% odierno.

Lavertezzo, vince Bettazza, lascia Bacciarini

La nuova sindaca di Lavertezzo è Tamara Bettazza. La candidata della lista «Per Lavertezzo», già sindaca di quindicina, ha ottenuto 247 voti superando nettamente lo sfidante Roberto Bacciarini (PPD e Indipendenti), che si è fermato a 158 voti. Ai microfoni della RSI Bacciarini, a caldo, ha detto che lascia la politica: «Dopo 16 anni in Municipio, di cui 14 da Sindaco, lascio sereno».

La partecipazione al voto è leggermente salita dal 52,7% del 18 aprile al 55,9% odierno.

A Gordola vince Damiano Vignuta

A Gordola è stato confermato il risultato dello scorso 18 aprile: ad essere eletto sindaco è infatti il candidato PLR-Verdi liberali Damiano Vignuta con 1’125 voti. Sconfitto lo sfidante René Grossi (PPD-GG-SosteniAmo Gordola) che si è fermato a 890 voti.

La partecipazione è passata dal 62,7% dello scorso 18 aprile al 64% di oggi.

Lumino, il nuovo sindaco è lo sfidante Niccolò Parente

Lumino ha scelto il suo nuovo sindaco: si tratta del candidato PPD-GG-Indipendenti Niccolò Parente, giunto secondo lo scorso 18 aprile ma che oggi ha conquistato 467 voti. Il liberale radicale Alessandro Spano, già sindaco di quindicina, si è invece fermato a 381 preferenze.

La partecipazione al voto è passata dall’81,6% del 18 aprile all’83% odierno.

Riviera, confermato Alberto Pellanda

Nel comune di Riviera è stato confermato il sindaco uscente (e di quindicina) Alberto Pellanda (PLR) che ha ottenuto 922 voti. La sfidante Ulda Decristophoris (PPD) si è invece fermata a 666 voti.

La partecipazione al voto è rimasta pressoché invariata al 66,3% (era al 66,6% il 18 aprile).

Airolo sceglie Oscar Wolfisberg

Il nuovo sindaco di Airolo è il candidato PPD Oscar Wolfisberg, già sindaco di quindicina, che ha ottenuto 502 preferenze. Lo sfidante, il liberale radicale Luca Ceresetti, si è invece fermato a 258 voti. La partecipazione al voto è scesa leggermente dal 81,1% del 18 aprile al 79,7% odierno.

Solo sette voti di differenza a Cadempino

La sfida per la poltrona di sindaco di Cadempino si è risolta per soli sette voti. Il sindaco di quindicina Tom Cantamessi di PPD e Generazione Giovani ha battuto infatti lo sfidante del PLR Juri Bonizzi per 337 schede contro 329 (partecipazione al 72,9%). Il 18 aprile la differenza era stata di 44 voti.

Andrea Pozzi eletto sindaco a Novaggio

A Novaggio a spuntarla è stato il già sindaco di quindicina Andrea Pozzi di Spazio Libero – Per ambiente e socialità.

Pozzi ha conquistato 229 voti contro i 191 ottenuti dallo sfidante PLR Piergiorgio Morandi. La partecipazione si è attestata al 66,3% (il 18 aprile era arrivata al 69,9%).

Vezia cambia e sceglie Roberto Piva

Il candidato PLR Roberto Piva, già sindaco di quindicina, è il nuovo sindaco di Vezia con 433 voti ricevuti. Viene così scalzato il sindaco uscente della scorsa legislatura Bruno Ongaro di Alternativa Popolare Democratica, che si è fermato a 322 preferenze.

La partecipazione al voto è cresciuta leggermente dal 62,5% del 18 aprile al 63,8% di oggi.

Swisstxt