Violenza

Leventina: "Cinque tentati omicidi"

SwissTXT

2.10.2018 - 18:26

Immagine d'illustrazione (archivio=
TI-PRESS

Un 30enne residente in Leventina è stato rinviato a giudizio con l'accusa di avere commesso qualcosa come cinque tentati omicidi.

Le violenze, tutte ai danni dell'allora convivente, sarebbero avvenute tra il gennaio del 2016 e il marzo del 2017. In quattro casi si tratta di pestaggi. L'uomo avrebbe inferto alla compagna dei colpi considerati potenzialmente mortali, al fianco e alla testa.

Alla sbarra l’imputato, in carcere dal 17 marzo 2017, dovrà rispondere inoltre di una lunga serie di altri reati. A cominciare dai sequestri di persona che avrebbe compiuto impedendo alla donna di uscire di casa. Il tutto nell’ambito di un rapporto segnato da problemi di tossicodipendenza.

Il 30enne, difeso dall'avvocato Marco Masoni, ammette i fatti. In parte ne contesta però la qualifica giuridica. Il processo si terrà nei prossimi mesi, alle Assise Criminali. Il pp Andrea Minesso intende chiedere una pena superiore ai cinque anni di carcere.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT