Coazione, eritreo prosciolto

SwissTXT

2.11.2017 - 12:53

Il proscioglimento del giovane eritreo accusato di coazione sessuale e tentata violenza carnale ai danni di una connazionale, diventerà definitivo.

La magistratura dei minorenni, infatti, non intende impugnare la sentenza di secondo grado e pronunciata circa due settimane fa (vedi articoli correlati). Le prove raccolte erano state giudicate insufficienti e le testimonianze poco lineari. I fatti risalgono a tre anni fa -più precisamente il 3 novembre 2014- all'ex caserma di Losone. La vicenda, ricca di colpi di scena come l'età del giovane e le sue continue fughe in Svezia, si chiude così.

Tornare alla home page

SwissTXT