Guerra in Ucraina

Polonia, finalmente consegnati gli aiuti ticinesi

Swisstxt

6.3.2022 - 18:22

Il mezzo era partito venerdì dal Ticino
tipress

I volontari di «Ticino per la pace» partiti venerdì all'alba sono riusciti a consegnare in Polonia il carico di aiuti ticinesi destinati ai profughi ucraini dopo diversi imprevisti.

Swisstxt

6.3.2022 - 18:22

Nel centro di Korczowa, dove doveva essere scaricato, il materiale è stato rifiutato perché il magazzino è pieno. In un secondo punto, sono stati accettati solo alimentari, articoli per l'igiene, pannolini e abiti per bambini, ma non quelli per adulti.

Solo dopo ore è stato individuato un gruppo di volontari polacchi che si incaricherà di far passare il resto del carico oltre confine, ha raccontato la giornalista della RSI Katia Ranzanici, al seguito della spedizione.

Una tassa sul traffico pesante un po' indigesta ...

«Al momento non sono previste eccezioni alle normali procedure». La tassa sul traffico pesante, oltre 400 franchi, va quindi pagata: è la risposta che l'Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini ha fatto pervenire all'autotrasportatore Danilo Cau, proprietario del primo camion di aiuti ticinesi per i profughi ucraini.

Prima della partenza si era premurato di chiedere un'esenzione dal balzello. La Confederazione, fa notare, prevede esplicitamente l'esonero per trasporti umanitari. Bisogna far capo però a un'ONG, ha risposto un funzionario.

Visto che il caso non è isolato, anche la RSI ha chiesto un chiarimento sulle procedure, ma ci vorrà qualche giorno.

Swisstxt