Nei Grigioni aumentano i morti, in Ticino i ricoveri

Swisstxt

7.12.2021 - 10:34

La situazione pandemica si fa sempre più critica. In Ticino aumentano le ospedalizzazioni a causa del Sars-CoV-2, mentre nei Girgioni s'aggrva il bilancio dei decessi causati dal virus.

Immagine simbolica: i medici curano un paziente Covid: al momento, molte persone ricoverate sono rientrate da viaggi dal sud-est Europa.
Immagine simbolica
KEYSTONE /archivio

Swisstxt

7.12.2021 - 10:34

Per la prima volta da mesi (era accaduto in agosto e prima di allora a inizio maggio), il canton Grigioni registra due decessi per Covid in un solo giorno. Il bilancio della pandemia in territorio retico è salito a 213 morti con i dati pubblicati oggi, martedì.

I nuovi contagi sono 206, più di quelli comunicati lunedì (ma come noto la domenica si testa di meno) ma meno dei 295 di martedì scorso. I casi attivi scendono di 174 unità a 2'048, mentre 1'498 persone si trovano attualmente in quarantena.

Le regioni meno colpite sono le vallate del Grigioni italiano. Negli ospedali la situazione è stabile, con 61 pazienti (-1), di cui 5 in cure intense.

Più pazienti in Ticino

Sono 188 i contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore in Ticino, 21 in più rispetto a quelli comunicati martedì della scorsa settimana. Si supera così la soglia dei 40'000 casi da inizio pandemia. Nelle case anziani si segnala un nuovo caso, per un totale di 5, concentrati in due dei 68 istituti presenti sul territorio cantonale.

Non si registrano decessi – il bilancio è fermo a 1'107- ma aumentano da 77 a 83 i pazienti ricoverati in ospedale. Di questi, 11 necessitano di terapia intensiva. Nelle scuole si segnalano 9 nuove quarantene di classe, per un totale ora di 50 sezioni che non possono seguire le lezioni in presenza.

Swisstxt