Covid

Si conferma l'ondata estiva in Ticino. Tornano le mascherine in Svizzera interna

Swisstxt

30.6.2022 - 12:28

Il SARS-CoV-2, a differenza dei due anni precedenti, non dà tregua durante l'estate. Lo dimostrano le cifre in aumento dei nuovi casi positivi, dei nuovi ricoveri e dei morti, tutti in costante aumento. Reintrodotto Oltralpe l'obbligo della mascherina in alcuni cantoni per le strutture sanitarie.

 In Ticino ogni giorno vengono in media ricoverati due nuovi pazienti con il Covid. Immagine d'illustrazione.
Keystone / archivio

Swisstxt

30.6.2022 - 12:28

Dopo il decesso annunciato la scorsa settimana, in Ticino oggi (giovedì) sono stati annunciati altri tre morti legati al Covid. I dati comunicati riguardano gli ultimi 8 giorni a causa del giorno festivo di ieri (mercoledì). In totale le vittime del virus dall'inizio della pandemia nel febbraio del 2020 sono 1.197.

In una settimana anche i contagi sono nuovamente aumentati, passando dai 1'194 in sette giorni annunciati lo scorso mercoledì (erano 715 la settimana precedente), ai 1'888 in otto giorni comunicati oggi.

Aumentano in maniera evidente anche i pazienti positivi ricoverati in ospedale. Sono ben 15 in più rispetto a settimana scorsa poiché sono passati da 54 a 69 (+28%). Nei reparti di terapia intensiva resta ricoverata una persona, come otto giorni fa.

Aumentano i casi anche in Svizzera

Per la prima volta dal ripristino della situazione normale all'inizio di aprile 2022, il numero di infezioni ha ripreso a crescere sensibilmente in tutta la Svizzera. L'incremento è attribuibile all'aumento in termini percentuali delle varianti Omicron BA.4 e BA.5, molto più contagiose.

Nell'ultima settimana sono stati registrati 33'108 casi di Covid nel Paese, secondo i dati diffusi martedì dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). I morti sono stati 14 e i ricoverati 300.

La settimana scorsa, l'UFSP ha annunciato 24'704 casi, ovvero 8'404 in meno. Lo stesso giorno si contavano 11 decessi e 251 ricoveri. In sette giorni, il numero dei nuovi casi è aumentato del 34%, mentre quello delle ospedalizzazioni del 19,5%.

Torna l'obbligo delle mascherine in diversi ospedali svizzeri

L'aumento del numero di casi sta inducendo gli ospedali a essere nuovamente più cauti. Alcuni stanno reintroducendo l'obbligo generale di portare la mascherina: tra di essi quello cantonale dei Grigioni e alcuni nosocomi zurighesi. In Ticino tale obbligo, giova ricordarlo, non è mai venuto meno. 

La direzione dell'ospedale cantonale dei Grigioni ha deciso che da domani, 1 luglio, nelle sue strutture sarà obbligatorio portare la mascherina: l'obiettivo è quello di proteggere tutte le persone presenti nella struttura sanitaria.

Il tasso di occupazione dei reparti normali è leggermente aumentato, ha dichiarato Dajan Roman, responsabile della comunicazione dell'Ospedale cantonale dei Grigioni, all'agenzia Keystone-ATS. Per ora il reparto di terapia intensiva è tranquillo.

Torna anche a Zurigo

Anche diversi ospedali del canton Zurigo hanno adottato la stessa politica. È il caso ad esempio di quello di Winterthur (KSW), dove tutti i pazienti, i visitatori e il personale sono nuovamente tenuti a indossare le mascherine.

Lo stesso vale per l'Ospedale Universitario di Zurigo (USZ) e l'Ospedale Limmattal. Invece, stando alle informazioni riportate sui rispettivi siti web, attualmente non vi è alcun obbligo presso l'Ospedale della città di Zurigo e l'Ospedale pediatrico.

Swisstxt