Ticino, crediti per una maggiore mobilità

SwissTXT

20.2.2018 - 07:40

Il Gran Consiglio ticinese

Il Gran Consiglio ticinese ha votato lunedì crediti per il sostegno della mobilità in due comparti cardine del cantone come Lugano e Locarno.

Nell'ambito del progetto definitivo per la prima fase delle infrastrutture viarie del nodo intermodale FFS di Lugano sono stati approvati stanziamenti per 1'903'000 franchi e un'autorizzazione alla spesa di quasi 3,5 milioni. Accolti pure i 7,24 milioni e la spesa di oltre 14 milioni per diverse misure previste nel Piano d'agglomerato del Locarnese di seconda generazione. Tra queste: la sicurezza dei percorsi pedonali-ciclabili a Quartino e Magadino, il trasporto pubblico Locarno-Ascona e la strada ciclopedonale sulla Maggia.

Tornare alla home page

SwissTXT