Attività venatoria

Critiche sulla caccia tardo autunnale

SwissTXT

21.11.2019 - 11:07

©Ti-Press
Source: ©Ti-Press

Le recenti nevicate stanno spingendo gli ungulati nei fondovalle.

Una situazione, questa, che ha indotto il Dipartimento del territorio a rivedere le disposizioni sulla caccia tardo autunnale, chiudendo alcune zone e portando la quota massima a 1'200 metri.

La federazione cacciatori ticinese, in un comunicato diramato giovedì, sottolinea che «queste restrizioni non sono adeguate e sono controproducenti nell’ottica della sicurezza».

La concentrazione della selvaggina comporta la concentrazione dell’attività venatoria, con un maggior rischio di incidenti. La caccia, nei distretti di Blenio e Leventina, non doveva essere aperta, viene sottolineato nella nota.

Tornare alla home page

SwissTXT