Discoteche pronte a ripartire

Swisstxt / pab

3.12.2021

Immagine d'illustrazione.
Archivio KEYSTONE/DPA

Possono sorridere i responsabili delle discoteche che vedono scongiurata un'ennesima, potenziale, chiusura. Il Consiglio federale ha infatti concesso la possibilità a gestori e organizzatori di manifestazioni al chiuso di limitare l'accesso a persone vaccinate e guarite (il cosiddetto certificato 2G).

Swisstxt / pab

3.12.2021

Questo consentirà agli avventori di togliere la mascherina e di consumare in piedi. La possibilità è seriamente presa in considerazione in Ticino.

E' un segnale importante per la categoria quello giunto da Berna, affermano in un comunicato i rappresentanti di discoteche e organizzatori di eventi. Gruppo che per primo aveva proposto questa opzione al Consiglio federale e che spera di vedere i cantoni adeguarsi a quanto concesso oggi, venerdì, a livello federale.

Una via che il Seven Club di Lugano intende percorrere, ha confermato alla RSI il responsabile marketing e direttore artistico, Sandro Cattaneo. Per procedere ai controlli per il certificato 2G occorre aggiornare l'applicazione e questo sarà possibile solo da lunedì 13 dicembre. Fino ad allora ci sono due weekend. Da parte sua il Vanilla Club di Riazzino questa settimana aveva annunciato il rinvio di alcuni eventi previsti nelle prossime settimane.

L'annuncio del Consiglio federale ha cambiato le carte in tavola per molti operatori del settore, ma i responsabili del locale, dopo essersi riuniti per decidere quale soluzione adottare, hanno fatto sapere alla RSI che, poiché «la situazione pandemica e le relative normative sono in continua evoluzione, come Vanilla rimaniamo fermi nella nostra posizione» di rinviare, appunto, alcuni eventi.