Ticino

Diversi incidenti mortali, Pizolli: «Serve ancora più prudenza tra chi ne ha meno»

SwissTXT / red

3.7.2022

Monteceneri Rivera: conferenza stampa Polizia Cantonale Ticinese 117. Nella foto alcune auto della polizia con il cartello di attenzione incidente stradale.  ©Ti-Press / Gabriele Putzu
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

Due persone hanno perso la vita in Ticino nella notte tra sabato e domenica, mentre altri gravi incidenti si sono verificati negli scorsi giorni.

SwissTXT / red

3.7.2022

Due persone sono morte sulle strade ticinesi nella notte tra sabato e domenica: un 20enne uscito fuori strada con la sua auto a Broglio e una 36enne, caduta da una moto sull’autostrada A2 all’altezza di Rancate e investita da un’automobile.

Nelle ultime settimane sono inoltre stati molteplici gli incidenti nel Cantone, alcuni anche gravi e mortali.

A causa del traffico, del caldo e in alcuni casi della scarsa conoscenza delle strade, la prudenza resta più che mai fondamentale, come ha ricordato ai microfoni della RSI Renato Pizolli, portavoce della Polizia cantonale.

«In questi ultimi giorni ci siamo confrontati con incidenti gravissimi, di diversa natura, ma che portano l’attenzione sul rischio che si corre sulla strada. Bisogna stare concentrati alla guida e avere un equipaggiamento corretto: sono le basi per viaggiare in sicurezza», ha aggiunto Pizolli.

Gli incidenti degli ultimi giorni hanno coinvolto giovani conducenti. «La circolazione stradale - conclude il portavoce della Polizia cantonale - è un ambiente delicato. Di certo l’esperienza gioca un ruolo importante e quindi serve ancora più prudenza tra chi ne ha di meno».