EOC-Cardiocentro

Beltraminelli non conosceva il contenuto della lettera

pab

12.9.2018

Paolo Beltraminelli
SwissTXT

Negli ultimi giorni i rapporti tra Cardiocentro e Ente ospedaliero cantonale (EOC) si sono surriscaldati molto. Ieri in giornata è arrivata la risposta della struttura luganese alle accuse contenute in una lettera firmata da Paolo Sanvido (presidente del consiglio d'amministrazione dell'EOC) e da Giorgio Pellanda (direttore dell'EOC).

Il Gruppo Grazie Cardiocentro nel suo comunicato stampa chiede, dopo aver criticato aspramente Pellanda e Sanvido per aver inviato una e-mail a migliaia di dipendenti dell'EOC, l'intervento del consigliere di Stato Paolo Beltraminelli.

Martedì sera il direttore del Dipartimento sanità e socialità ha specificato ai microfoni della RSI: “Faccio parte del consiglio di amministrazione dell’EOC in quanto rappresentante del cantone, ma, e questo lo sa anche il Cardiocentro, non ho mai partecipato alle trattative e neppure alle discussioni sulle trattative. Non sono stato informato dei contenuti della lettera”.

Beltraminelli rilancia l'idea di una mediazione

Nella e-mail che ha fatto nascere questo dissenso i vertici dell'EOC hanno attaccato ferocemente il consiglio di fondazione del Cardiocentro e il lancio venerdì dell'iniziativa popolare che mira a salvaguardare la sua autonomia. Per Sanvido e Pellanda un gesto che punta a privatizzare definitivamente la struttura luganese.

Per riavvicinare le due parti, che si sono decisamente allontanate nelle ultime ore, Paolo Beltraminelli, sempre ai microfoni della RSI, ha rilanciato l'idea di rivolgersi a un garante esterno per una mediazione in questo passaggio di gestione dal settore privato a quello pubblico: “Potrebbe anche essere un gruppo di persone gradite da una parte o dall’altra e ritenute al di sopra delle parti, che abbiano a cuore la sanità cantonale e quanto fanno l’EOC e il Cardiocentro: abbiamo bisogno che l’attività del Cardiocentro continui e che si rafforzi, così come lo spirito che nel tempo ha portato grandi risultati”.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page