Caccia nei Grigioni, autorità retiche soddisfatte

nw, ats

22.12.2021 - 14:05

Le autorità retiche sono soddisfatte dei risultati della caccia. Immagine d'archivio.
Keystone

Le cacciatrici e i cacciatori grigionesi hanno svolto quest'anno un buon lavoro: sono stati abbattuti, fra gli altri, 5393 cervi. L'operazione è importante per la conservazione delle specie e dello spazio vitale, ricorda l'Ufficio retico per la caccia e la pesca.

nw, ats

22.12.2021 - 14:05

I capi abbattuti durante la caccia alta sono stati inferiori rispetto all'anno precedente. Per raggiungere gli obiettivi di regolazione, in novembre e dicembre erano quindi previsti numerosi abbattimenti.

Grazie anche alle condizioni climatiche buone, è stato quasi possibile soddisfare le elevate aspettative, si legge in un comunicato odierno. Dall'inizio della caccia alta in settembre, oltre ai già citati cervi, sono stati abbattuti 2376 caprioli, 2976 camosci e 64 cinghiali. Gli obiettivi sono stati così stati raggiunti in misura del 98%.

Ancora una volta, sottolineano le autorità, si è riscontrato come il successo della caccia dipenda in buona misura da fattori non controllabili. Vi rientrano ad esempio le condizioni meteorologiche e la presenza del cervo nobile nella sua dimora invernale. Proprio per questo è importante che i comuni grigionesi – in qualità di principali proprietari dei boschi – supportino il lavoro delle cacciatrici e dei cacciatori, anche in condizioni difficili.

nw, ats