In Valposchiavo il premio «Most Innovative Trail Crew»

danu, ats

3.11.2021 - 10:36

In Valposchiavo si ristrutturano vecchi sentieri da destinare allo sport della bicicletta.
Keystone

Domenica scorsa «Vivabike Valposchiavo» è stata insignita a Poschiavo nei Grigioni del prestigioso premio «Most Innovative Trail Crew». La località turistica grigionese si è distinta per il «riciclaggio» di vecchi sentieri da destinare allo sport della bicicletta.

danu, ats

3.11.2021 - 10:36

L'International Mountain Bicycling Association Europe (IMBA Europe) ha voluto premiare Vivabike Valposchiavo per «evidenziarne il preziosissimo lavoro e conferire visibilità alla missione dei volontari». Così nella nota di ieri di Valposchiavo Turismo. «Vivabike Valposchiavo», il settore che in Valposchiavo si dedica allo sviluppo del turismo in bicicletta, è stata selezionata come «Most Innovative Crew» per la sua innovativa manutenzione dei sentieri e come ha saputo reclutare e coinvolgere i volontari.

Presente alla premiazione di domenica scorsa a Poschiavo anche Fanie Kok, responsabile del programma «Searching Soil» ("ricerca del terreno"), un'organizzazione che mira a sostenere gli eroi silenziosi della mountain bike, quelli che costruiscono i percorsi e che spesso operano a titolo di volontariato.

La consegna del premio è avvenuta nel quadro di un progetto che la Valposchiavo sta sviluppando in collaborazione con Pro Natura. Come spiega il direttore di Valposchiavo Turismo Kaspar Howald, la mountain bike è molto in voga e in alcuni luoghi rischia di compromettere l'ambiente naturale. «L'obiettivo», così Howald, «è quello di mostrare come sia possibile praticare lo sport della bicicletta in modo sostenibile e rispettoso della natura».

Nella valle a sud del bernina si cerca di ampliare l'offerta mountain bike senza creare nuovi sentieri. Perciò si affida al «trail recycling», ovvero a ristrutturare sentieri storici poco utilizzati, ma che possono rivelarsi molto emozionanti come percorsi per la mountain bike.

danu, ats