Il rogo ha fatto «paura» a Cannobio

SwissTxt / pab

8.4.2021

 Nella foto una veduta dal paese di Vira Gambarogno, del vasto incendio in Valle Canobina sopra il paese di Cannobbio in Italia confinante con la Svizzera.
Nella foto una veduta dal paese di Vira Gambarogno, del vasto incendio in Valle Canobina sopra il paese di Cannobbio in Italia confinante con la Svizzera.
© Keystone - SDA / Ti-Press / Alessandro Crinari

L'incendio divampato mercoledì in Val Cannobina è sceso, portato dal vento, minacciando le frazioni di montagna del paese. Lo riferisce la RSI.

SwissTxt / pab

8.4.2021

L'incendio divampato mercoledì pomeriggio in Val Cannobina, sul monte Giove sopra Cannobio, non si è ancora del tutto spento, ma la situazione si sta man mano normalizzando.

L'area interessata è bruciata per tutta la notte. E da giovedì mattina i Canadair e gli elicotteri sono di nuovo al lavoro per placare le fiamme.

«La situazione è sotto controllo, la zona è circoscritta e lontana dalle case, ma questo incendio è così vasto che fa paura», dice il sindaco di Cannobio Gian Maria Minazzi sulle pagine de La Stampa, dopo una notte in cui le squadre da terra hanno lavorato per tenere sotto controllo l'incendio che, sceso dalla valle Cannobina, minaccia anche il paese.

Due villeggianti tedeschi sono stati salvati con l’elicottero. «Avevo paura in particolare per le frazioni, ma le fiamme ancora sono molto lontane. Ci sono una cinquantina di persone che stanno lavorando. Finché il vento resta basso ci sono le condizioni ideali per intervenire», conclude il sindaco.