Indennità, nessun reato penale

SwissTXT

21.2.2018 - 11:54

Il decreto di Noseda verrà esaminato mercoledì dall'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio
Source: © Ti-Press

Non sono stati commessi reati penali nel caso delle indennità versate ai consiglieri di Stato, sotto forma di rimborsi spese e regalie, dal 1999 a oggi.

Lo ha stabilito il procuratore generale John Noseda, che ha firmato un decreto d'abbandono per il reato di abuso d'autorità, un procedimento innescato dalla denuncia del deputato del Movimento per il socialismo. La notizia è stata resa nota mercoledì dai quotidiani ticinesi. Ora le pagine del decreto del procuratore generale che, a detta de la Regione, non risparmiano comunque critiche nei confronti del Governo, verranno esaminate e discusse mercoledì dall'Ufficio presidenziale del Gran Consiglio.

Tornare alla home page

SwissTXT