Confine

Accolta la richiesta di patteggiamento per il nonno di Eitan

ATS / sam

15.12.2022 - 15:55

Shmuel Peleg, nonno di Eitan, al centro della fotografia
Shmuel Peleg, nonno di Eitan, al centro della fotografia
KEYSTONE/EPA/ABIR SULTAN

Il gup Pietro Balduzzi ha accolto la richiesta di patteggiamento a un anno e 8 mesi, pena sospesa, per Shmuel Peleg, nonno materno di Eitan, unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone. Accolta anche la richiesta di patteggiamento di Gabriel Alon Abutbul, complice del nonno, a un anno e 6 mesi, sempre con pena sospesa.

ATS / sam

15.12.2022 - 15:55

Ricordiamo che Shmuel Peleg aveva già versato 50mila euro, per studi e cure, a favore del nipote come risarcimento e aveva anche raggiunto, sempre attraverso i suoi legali, un accordo con la Procura di Pavia per un primo patteggiamento a una pena sospesa sotto i 2 anni per la vicenda del presunto rapimento del piccolo avvenuto l'11 settembre del 2021, quando aveva 6 anni e fu portato in Israele.

Sono stati già definiti, dunque, in nome dell'interesse del bambino, gli aspetti, di cui si era parlato nell'udienza del 24 novembre, dell'accordo risarcitorio e di patteggiamento. Patteggiamento che oggi è stato ridiscusso e rivisto, appunto,

La transazione risarcitoria di 50mila euro a favore del bambino è frutto di un accordo tra la difesa di Peleg, coi legali Sara Carsaniga e Paolo Polizzi, e l'avvocato che rappresenta il minore nel procedimento, il legale Fabrizio Ventimiglia. «Sono fiducioso che si trovi un accordo nell'interesse del minore - aveva spiegato il legale - Oggi Eitan sta seguendo un suo percorso di recupero, nel quale va tutelato così come per il suo futuro scolastico».

ATS / sam