«Meno paletti per gli esercenti»

SwissTXT

7.10.2020 - 19:04

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

«Il Ticino come i Grigioni» è il titolo della petizione lanciata da tre esercenti e indirizzata al Gran Consiglio. La Commissione costituzione e leggi sta infatti ancora esaminando la revisione della Legge sulla ristorazione e gli esercizi alberghieri.

In giugno il deputato leghista Andrea Censi aveva però sottoposto alla commissione una proposta per un cambio di paradigma. Lo stesso ora auspicato dalla petizione il cui primo firmatario è Gianni Moríci, storico gerente dell'ormai ex Peter Pan di Bellinzona e titolare di altri locali.

«Vorremmo abolire il certificato di gerenza – dichiara alla RSI – perché non è più una garanzia di qualità e perché secondo noi è una cosa ormai retrò e vecchia».

«I tre mesi di scuola penalizzano gli esercenti»

Ma l'esame e la patente di gerente sono pensati anche come forma di controllo, e per combattere gli abusi... Non è un azzardo - per la qualità - togliere questi paletti? «La persona che apre un esercizio pubblico dev’essere comunque garante e solvibile – risponde Morici - Non fare il corso non vuol dire che ognuno può fare quello che vuole. Noi vorremmo solo abolire i tre mesi di scuola che secondo noi non è più una garanzia di qualità e comunque penalizza i nostri esercenti».

E perché li penalizzerebbe? «Perché comunque delle perdite di guadagno, dei costi in più e anche una perdita di tempo. La persona non potrà infatti lavorare tre o quattro mesi», risponde Morici.

GastroTicino contraria ad abolire la patente

Dopo la proposta di Censi, GastroTicino si era già detta contraria ad abolire la patente. «In generale noi siamo fautori della formazione di base e della formazione continua - dichiara il presidente Massimo Suter – perché solo così si può garantire qualità e serietà in tutte le professioni».

Gianni Morici non ci sta: «La qualità la si acquisisce lavorando e non di certo con tre mesi di scuola«, replica e aggiunge: «Questo mestiere lo faccio da 28 anni e ho fatto la scuola esercenti, ma posso garantire che la miglior teoria è la pratica».

Massimo Suter si dichiara sorpreso dalla petizione «perché parte dall’interno del nostro gruppo. Prima dovremo capire quali sono i motivi che hanno portato a questa petizione e poi ci chineremo su eventuali risposte da dare per far sì che questa petizione non abbia successo».

Tornare alla home page

SwissTXT