Nuovi orari e coincidenze su rotaia, Rossi: «TILO al 97% puntuali»

Swisstxt

6.4.2021 - 18:30

Archivio Tipress

Più collegamenti, più rapidità, più puntualità. Sono le promesse, in campo dal 5 aprile, della nuova offerta del trasporto pubblico in Ticino. Il Dipartimento del territorio ha presentato martedì, con le Ferrovie federali svizzere e i Treni Regionali Ticino Lombardia (TILO), le principali novità.

Swisstxt

6.4.2021 - 18:30

«Lunedì abbiamo avuto il 97,4% dei treni in orario, che è eccezionale», commenta il direttore generale di TILO, Denis Rossi ai microfoni della RSI. «Non sarà magari sempre così, ma la prova del fuoco è stata superata molto bene».

Una puntualità confermata anche sull'arco dei primi 4 mesi dall'apertura della galleria di base del Ceneri. «Questo significa che l'orario tiene», dice invece la direttrice delle FFS Regione sud, Roberta Cattaneo. «Sono poi arrivati dieci treni in più, quindi la flotta di 54 treni aiuterà a mantenere questo servizio».

In un prossimo futuro, nel cantone circoleranno anche i treni a due piani, che permettono un aumento dei posti a sedere.

Lugano-Locarno in 29 minuti

Il servizio della linea TILO RE80 è ora completo con collegamenti ogni 30 minuti tra Locarno e Chiasso e ogni ora tra il Ticino e la stazione di Milano Centrale. Inoltre, i passeggeri possono viaggiare da Locarno a Lugano senza cambiare treno e più rapidamente.

Per continuare a servire la linea di montagna del Monte Ceneri ci sarà la nuova linea TILO S90 che collega, ogni 30 minuti, Lugano (o Mendrisio) con Giubiasco. Qui per maggiori informazioni.

Non da ultimo, gli adattamenti orari dei bus consentono coincidenze ottimali.

La vendita dei biglietti non basta

«La Confederazione fornisce un contributo superiore del 50% del costo complessivo», aggiunge il capo del Dipartimento, Claudio Zali. «L'introito dei biglietti copre solo un terzo del costo del trasporto pubblico».

Il credito approvato dal Gran Consiglio il 26 maggio 2020, dunque, permette di far fronte alle spese per il quadriennio 2020-2023. L’onere lordo a carico di Cantone e Comuni è pari a 461,4 milioni di franchi, ma, a sottolineare l'importanza del progetto per il Cantone, c'è la spesa netta a suo carico, che cresce di quasi il 50% dal 2020 al 2021.

Swisstxt