Giustizia

Il finanziere Alessandro Proto patteggia 4 anni di carcere

SwissTXT

14.11.2019 - 10:07

Immagine d'illustrazione
Ti-Press / Archivio

Ha patteggiato una pena di quattro anni di reclusione il finanziere Alessandro Proto, 44 anni, arrestato nel giugno scorso per truffa e autoriciclaggio.

Proto, come riferiscono i quotidiani comaschi, era accusato di avere truffato una donna milanese malata di cancro, alla quale aveva fatto credere di avere perduto una figlia per un tumore e di dover sostenere ingenti spese per rimpatriare la salma dalla Svizzera e per pagare il ricovero dell'altro figlio.

Nel giro di pochi mesi era riuscito a farsi consegnare circa 130'000 euro. Proto era accusato anche di autoriciclaggio per avere poi girato i proventi della truffa su conti di gioco online.

Tornare alla home page

SwissTXT