Quarantena per 100 avventori di un locale notturno di Bellinzona e per una squadra di calcio

sam

7.10.2020

Immagine d'illustrazione
Keystone

Dopo l'annuncio di martedì sera della quarantena per oltre 150 persone a seguito di 3 casi positivi in Ticino, oggi arriva quello dello stesso provvedimento imposto ai frequentatori di un locale notturno del Bellinzonese e ai giocatori di una squadra di calcio.

Lo fa sapere il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS), specificando che si tratta di un centinaio di avventori del discobar La Clava di Bellinzona, a seguito della presenza di una persona positiva la notte di sabato 3 ottobre, così come dei giocatori di una squadra di calcio di terza lega.

Il DDS spiega inoltre che, per agevolare le operazioni del servizio di contact tracing, come noto particolarmente sollecitato negli ultimi giorni, si procede in questi casi alla notifica di quarantena via sms o e-mail.

Nuova prassi in vigore da subito

Alla luce dell’evoluzione del numero di nuovi casi positivi al Coronavirus in Ticino, che comporterà probabilmente l'introduzione di nuove misure nel Cantone, e all’importante aumento delle persone poste in quarantena, nel comunicato stampa diramato in serata viene spiegato che l’Ufficio del medico cantonale ha infatti provveduto ad adattare la propria prassi, con lo scopo di supportare il servizio di contact tracing, attualmente sotto forte pressione.

Nel caso di quarantene di gruppi numericamente rilevanti, il medico cantonale notifica il provvedimento ai diretti interessati con un SMS o e-mail, quando questa possibilità è data.

L’SMS o e-mail valgono come ordine di quarantena e nel testo si ricordano le misure a cui attenersi, consultabili pure sul sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica. A chi è toccato dal provvedimento viene inoltre ricordata l’importanza di consultare al più presto il proprio medico o di prendere contatto con la hotline cantonale (0800 144 144) in caso di sintomi anche lievi.

Tornare alla home page