Sgominata una banda di ladri che colpiva soprattutto nelle valli

SwissTXT

14.2.2020 - 10:26

Il bottino preferito erano attrezzi da giardinaggio
Source: ©Ti-Press/Gabriele Putzu

Sospettati di aver rubato oltre 200'000 franchi in attrezzi da giardino in una cinquantina di colpi.

Una banda di ladri, sospettata di aver messo a segno una cinquantina di furti tra febbraio e novembre dello scorso anno, con una refurtiva di oltre 200’000 franchi, è finita in manette.

Il terzetto, un 25enne svizzero domiciliato nel Bellinzonese, un 24enne della Bosnia Erzegovina domiciliato nel Luganese e un 21enne svizzero residente nel Locarnese, prendeva di mira rustici e depositi, soprattutto nelle valli del Sopraceneri.

Parte della refurtiva recuperata

Secondo le indagini il bottino preferito erano attrezzi da giardinaggio, come decespugliatori, soffiatori, tosaerba e motoseghe, che venivano poi rivenduti a un ricettatore in Italia, che è stato identificato e interrogato.

Parte della refurtiva è stata recuperata. Nel mettere a segno i furti i malviventi hanno causato danni per circa 30'000 franchi.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page