Maltempo in arrivo Allerta di livello 4 per piogge e temporali a Sud delle Alpi, pronti allo sfollamento in Alta Valmaggia, misure pure in Mesolcina

Swisstxt / pab

11.7.2024 - 18:40

Forti temporali sono attesi per venerdì su gran parte della Svizzera italiana
Forti temporali sono attesi per venerdì su gran parte della Svizzera italiana
Screenshot MeteoSvizzera

MeteoSvizzera segnala per venerdì intense precipitazioni su Ticino, Mesolcina e Bregaglia. Inizia giovedì sera lo sfollamento di Lavizzara e Bavona, in Alta Vallemaggia. Misure precauzionali anche in Mesolcina. Non si esclude una chiusura dell'autostrada A13.

Swisstxt / pab

11.7.2024 - 18:40

Sono previsti temporali violenti e piogge abbondanti, la cui fase più intensa avrà luogo tra le 10.00 e le 18.00.

Un’allerta di livello 4 (pericolo forte possibile) per temporali è stata diramata su Ticino, Mesolcina e in Bregaglia. È valida dalle 6h00 di venerdì mattina fino alle 24h00 dello stesso giorno.

C’è da attendersi fulmini, piogge intense e allagamenti con possibili frane lungo i pendii ripidi, oltre che improvvise onde di piena nei torrenti. Nel caso di attività all’aperto già pianificate, MeteoSvizzera raccomanda di reperire possibili luoghi dove ripararsi e percorsi alternativi.

Si consiglia inoltre di proteggere gli oggetti all’esterno.

Pronti allo sfollamento in Alta Vallemaggia

Le autorità ticinesi stanno mettendo in atto le misure necessarie per l’evacuazione nell’Alta Vallemaggia di coloro che si trovano all’interno delle zone a rischio e già colpite dalle recenti ondate di maltempo.

Lo conferma ai microfoni della RSI il capo della sezione del militare e della protezione della popolazione ticinese Ryan Pedevilla: «Si procederà a sfollare chi ne facesse richiesta».

«Lo Stato maggiore regionale di condotta è al tavolo con i responsabili dei due municipi di Cevio e Lavizzara per definire chi ancora si trova all’interno delle zone di pericolo, contattarle e verificarne le condizioni, relativamente a quella che sarà la situazione nel corso della notte e nella giornata di domani, venerdì», riferisce Pedevilla.

«Prese queste misure, sarà possibile evacuare chi lo vorrà ancora in serata (di giovedì, ndr) dalla Val Bavona con un ponte aereo, per poi riportare al domicilio al momento in cui sarà possibile ripristinare il collegamento, nella serata di domani piuttosto che in quella di domenica».

Vista l'allerta meteo la serata d'apertura della 22° Edizione del Vallemaggia Magic Blues, prevista per venerdì, è stata annullata.

Ecco le località toccate dai provvedimenti

Nel comunicato diffuso nel tardo pomeriggio di giovedì si legge che «le attuali condizioni idrogeologiche, lo stato di avanzamento delle singole messe in sicurezza, l’attuale deflusso delle acque nei pressi delle abitazioni e la morfologia del territorio» hanno portato lo Stato Maggiore Regionale di Condotta a disporre «da venerdì, ore 06.00, un’evacuazione dei residenti, per la Val Lavizzara via terra, per le zone al di sopra della frana di Fontana vi sarà la possibilità di essere evacuati per via aerea».

Le località interessate dalle misure precauzionali sono:

  • Roseto, limitatamente alle abitazioni nei pressi del fiume Bavona.
  • Fontana in Val Bavona.
  • Piano di Peccia: parte del nucleo di Sant’Antonio, Rünee Basso e, sulla sponda destra del fiume di Peccia nelle vicinanze del riale proveniente dall’Alpe di Sovenat, zona Cappellina della Neve, nonché l’area Grotto Pozzasc.
  • Località Bola-Croisa nei pressi di Mogno (Ri di Röd).
  • L’abitato di Prato Sornico nei pressi del riale Scudau.
  • Broglio, zona Campasc.

Per il passaggio sulla passerella in zona Visletto, sia per i veicoli leggeri sia per i pedoni non sono previste limitazioni. Puntuali restrizioni, anche totali, possono essere previste su tutto il territorio toccato, in base all’evoluzione della situazione, termina la nota delle autorità.

In Mesolcina non si esclude una chiusura della A13

Visto l'alto livello d'allerta maltempo previsto per venerdì, lo Stato Maggiore di Condotta della Regione Moesa (SMCRM) ha preso le seguenti decisioni.

Non sono previste evacuazioni, ma i Comuni si tengono pronti ad effettuare evacuazioni di loro competenza in funzione dell’andamento degli eventi e delle precipitazioni.

Sulla A13, in zona Buffalora dove sono in corso i lavori di ripristino dell’autostrada, dalle 6:00 di venerdì sarà attivato un sistema di allarme visivo.

Non si esclude la chiusura della A13 in caso di precipitazioni importanti. È stata ordinata la chiusura dei cantieri.

Dalle 6:00 di venerdì viene attivata la hotline allo 081 552 04 30.

Swisstxt / pab