Ticino

Ticino, lanciata l'allerta canicola. Notte a Biasca quasi da primato

Swisstxt

18.7.2021 - 13:43

Dopo le temperature in picchiata degli scorsi giorni, le forti piogge e la grandine, arriva ora l’avviso per il caldo. A Biasca notte quasi da primato.

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
Ti-Press / archivio

Swisstxt

18.7.2021 - 13:43

Si tratta di un’allerta di grado 2 diramata domenica mattina da Meteo Svizzera e valevole fino alle 20 di lunedì 19 luglio. La nota emessa per il «rientro» della condizione termica stagionale è valida sotto i 600 metri con temperature previste tra 31 e 33 gradi centigradi ed un’umidità compresa tra il 25 ed il 40 per cento.

Nella notte le minime oscilleranno tra 18 e 22 gradi. Le regioni interessate sono quelle del Basso Moesano, Bellinzonese, Locarnese, Luganese, Mendrisiotto, Verzasca e Riviera.

Notte a Biasca quasi da primato

E proprio in Riviera si è sfiorato il record. La temperatura registrata nella notte tra sabato e domenica a Biasca infatti è arrivata ad un soffio dal primato storico.

Il termometro non è mai sceso al di sotto dei 25,1 gradi Celsius. Secondo gli annali dell’Ufficio federale di meteorologia e climatologia, si tratta della terza temperatura più alta mai registrata durante la notte a livello nazionale.

Al primo posto ci sono i 25,3° di Meiringen risalenti al 19 giugno 2013. Al secondo i 25,2° registrati dalla stazione di Locarno-Monti il 25 luglio 2019. Al terzo, fino a ieri, c'erano i 25° tondi tondi misurati a Lugano sempre nella torrida estate di due anni fa.

L'allerta canicola sulla cartina dei pericoli di Meteosvizzera.
L'allerta canicola sulla cartina dei pericoli di Meteosvizzera.
Screenshot meteosvizzera.ch

Swisstxt