Ticino

Traffico di cocaina, camionisti condannati

SwissTXT / red

24.11.2022

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

Pene detentive superiori ai tre anni per il 34enne e il 62enne fermati il 17 febbraio a Chiasso.

SwissTXT / red

24.11.2022

Tre anni e sei mesi di reclusione al 34enne tedesco e tre anni e nove mesi al 62enne turco. Entrambi saranno poi espulsi dalla Svizzera e il più anziano sarà anche segnalato al sistema informativo di Schengen.

È questa la sentenza pronunciata giovedì nei confronti dei due camionisti fermati il 17 febbraio a Chiasso dopo che sul loro mezzo erano stati ritrovati oltre 1,2 milioni di euro e quasi mezzo chilo di cocaina. Droga che veniva portata dai Paesi Bassi fino a Milano: tra il 2021 e il 2022 in dodici viaggi sono stati trasportati almeno 37,5 chili di cocaina.

La Corte, presieduta dal giudice Amos Pagnamenta, ha ritenuto che gli imputati sapevano di trasportare merce illegale e avevano accettato il rischio, e questo solo per un guadagno extra. Sono dunque stati confermati i reati ipotizzati nell'atto d'accusa, ma non le pene richieste, massicciamente ridimensionate dalla Corte.

L'accusa, rappresentata dalla procuratrice pubblica Margherita Lanzillo, aveva infatti chiesto 11 anni di reclusione per il 34enne e 12 per il 62enne.