Affitti commerciali, non tutti soffrono

ATS

25.10.2020 - 14:04

La pandemia non ha toccato tutti i commercianti allo stesso modo.
Source: KEYSTONE/ENNIO LEANZA

Un'analisi del segmento degli affitti commerciali commissionata dal consigliere federale Guy Parmelin rivela realtà molto diverse, a seconda dei settori e delle regioni, per quanto riguarda le difficoltà incontrate dalle aziende colpite dal coronavirus.

Lo rivela Le Matin Dimanche in vista della discussione che avverrà questa settimana in parlamento su un controverso progetto di legge che punta ad alleviare il carico delle pigioni.

Secondo il rapporto, solo un terzo dei 390'000 contratti di locazione commerciale in Svizzera è stato interessato dal confinamento dovuto alla pandemia. Inoltre se è vero che il numero di inquilini in difficoltà è aumentato – salendo da 6% al 33% con il lockdown – il problema riguarderebbe soprattutto la Svizzera romanda e il Ticino.

Il 40% dei locatari non ha chiesto di discutere l'affitto con il proprio padrone di casa. Per il 60% che lo ha fatto, nella maggior parte dei casi è stata trovata una soluzione, in generale una riduzione della pigione.

Il Consiglio nazionale discuterà il disegno di legge giovedì.

Tornare alla home page

ATS