Afghanistan

Afghanistan: l'aereo Swiss è decollato verso Tachkent per i rimpatri

ch, ats

23.8.2021 - 12:40

Il volo charter di Swiss è decollato oggi alla volta di Tashkent
Il volo charter di Swiss è decollato oggi alla volta di Tashkent
Keystone

Un aereo di Swiss è decollato oggi da Zurigo a destinazione della capitale uzbeka Tashkent. L'apparecchio rimpatrierà in Europa le persone sfollate da Kabul.

ch, ats

23.8.2021 - 12:40

Stando al Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), finora un centinaio di persone che avevano legami con la Svizzera ha potuto essere sfollato.

I primi collaboratori locali della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e le loro famiglie hanno potuto lasciare Kabul ieri.

Un volo charter di Swiss avrebbe dovuto partire già sabato verso Tashkent, ma a causa della situazione precaria attorno all'aeroporto della capitale afghana il volo era stato rinviato. 

L'aereo è potuto finalmente decollare oggi da Zurigo, precisa ancora il DFAE.

Un centinaio di persone pronte a partire

Circa 70 persone, fra collaboratori della DSC e famiglie, sono state trasportate con un aereo della Bundeswehr tedesca a Tashkent e sono in attesa del volo per la Svizzera. Oltre a loro, sono state sfollate altre 30 persone con legami con la Svizzera, ciò che porta il totale a circa 100.

L'aereo elvetico porta a Tashkent anche materiale sanitario per contrastare la pandemia di coronavirus e in particolare 1,3 milioni di maschere fornite dalla farmacia dell'esercito.

A bordo ci sono anche otto membri del Corpo svizzero di aiuto umanitario (CSA) del DFAE. Due medici accompagneranno gli sfollati durante il volo di ritorno in Svizzera, gli altri andranno a rafforzare la squadra presente a Tashkent. Sul volo ci sono infine anche otto persone dell'Ufficio federale di polizia (fedpol), responsabili della sicurezza a bordo.

ch, ats