Svizzera

Berset vede la fine del certificato Covid: «Ma il virus si è già dimostrato imprevedibile»

ats

22.1.2022 - 08:32

Il consigliere federale Alain Berset è moderatamente ottimista e inizia a vedere la fine dell'utilizzo del certificato Covid.
Keystone

L'obbligo di presentare il certificato Covid potrebbe presto essere soppresso in Svizzera. «Il periodo del certificato sembra arrivare alla fine», ha dichiarato il ministro della sanità Alain Berset in un'intervista pubblicata oggi da «Schweiz am Wochenende».

ats

22.1.2022 - 08:32

Se la situazione pandemica evolverà favorevolmente, il Consiglio federale «potrà, nelle prossime settimane, trasformare l'obbligo del telelavoro in raccomandazione e sopprimere la quarantena» ha aggiunto, tornando sulle decisioni prese mercoledì scorso.

In Svizzera, il certificato Covid è utilizzato da luglio del 2021. Lo scopo è quello di frenare la propagazione del Covid e prevenire casi gravi di malattia limitando gli accessi a certi luoghi. Ora Berset si mostra moderatamente ottimista: «Penso che ci troviamo sulla buona strada, ma il virus si è già dimostrato imprevedibile in diverse occasioni».

Brutalità inaspettata

A due anni dall'inizio della pandemia, il consigliere federale ammette di non aver «mai pensato di potersi trovare in una tale situazione». La crisi è stata di una «brutalità inaspettata». Personalmente si è trovato confrontato a «enormi pressioni e responsabilità», di fronte alle attese della popolazione e a un carico di lavoro ben superiore al solito.

Per il friburghese, il giorno peggiore della crisi è stato quello in cui sono state chiuse le scuole. «Non si può immaginare niente di peggio in una società che influenzare negativamente le possibilità di formazione e l'eguaglianza di opportunità dei bambini». «Fortunatamente» il tutto è durato solo qualche settimana, «molto meno che in altri Paesi».

ats