Nazionale: «saranno sicuramente giorni speciali»

ATS

4.5.2020 - 10:57

I deputati al Consiglio nazionale stamane prima dell'inizio della sessione straordinaria sul coronavirus
Source: KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

È incominciata puntualmente alle 10.00 nei locali di Bernexpo la sessione straordinaria delle Camere federali interamente dedicata al coronavirus. I deputati non portano le mascherine, ma si tengono a debita distanza l'uno dall'altro.

Al loro ingresso sono stati accolti da numerosi cameraman e fotografi. Il consigliere nazionale Thomas Matter (UDC/ZH) ha spiegato che «saranno sicuramente giorni molto speciali». Il democentrista zurighese ha dichiarato di avere delle mascherine nel suo sacco, ma che le utilizzerà soltanto se avrà l'impressione che la distanza sociale non sarà rispettata. A suo parere, la distanza «di sicurezza» è di almeno 1,5 metri, ovvero un compromesso tra i 2 metri raccomandati dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e il metro suggerito in altre raccomandazioni.

Il capogruppo del PLR Beat Walti (ZH) ha dichiarato dal canto suo all'agenzia Keystone-ATS di essere curioso di vedere come il tutto si svolgerà. Per i vari gruppi, date le «circostanze spaziali», si tratta di una sessione molto diversa dalle altre. La comunicazione tra i vari deputati sarà impegnativa. «L'uso degli e-mail aumenterà sicuramente», ha aggiunto il liberale-radicale zurighese.

I controlli all'ingresso del Bernexpo sono rigorosissimi, come se ci si trovasse al check-in di un aeroporto. Bagagli, scarpe, cinture, giacca e computer, ecc. sono verificati e passati allo scanner.

Tornare alla home page

ATS