Esercito svizzero

Gli F/A-18 voleranno fino al 2030

cp, ats

14.2.2022 - 14:45

Un avion de combat F/A-18 Hornet de l'Armee suisse en action pendant une demonstration lors de la journee commemorative des 100 ans de la base aerienne de Payerne, des ecoles d'aviation 81 et des 85 ans de la place d'armes de Payerne le jeudi 30 septembre 2021 a Payerne. (KEYSTONE/Jean-Christophe Bott)
Un aereo da combattimento F/A-18 dell'Esercito svizzero durante la commemorazione dei 100 anni della base aerea di Payerne nel settembre 2021 (foto d'archivio).
KEYSTONE/Jean-Christophe Bott

Si è conclusa la prima fase di ammodernamento degli aerei caccia F/A-18 dell'Esercito svizzero. Ciò consentirà di prolungare la loro durata di vita fino fino al 2030, per poi essere sostituiti dagli F-35.

cp, ats

14.2.2022 - 14:45

Concesso nel 2017, il credito di 450 milioni di franchi ha permesso di aggiornare i sistemi di comunicazione, navigazione e identificazione degli attuali aerei caccia F/A-18, entrati in servizio nel 1997.

Seguiranno ora ulteriori adattamenti del software insieme al nuovo sistema radio codificato, si legge in una nota governativa odierna.

L'ammodernamento è stato deciso per evitare lacune nella protezione e nella difesa dello spazio aereo prima dell'introduzione del nuovo velivolo da combattimento F-35. Questo è un jet di produzione statunitense di quinta generazione, molto più potente e tecnologicamente avanzato di quelli attualmente in servizio.

Finora sono stati introdotti sistemi (comunicazione, navigazione e identificazione) che soddisfano i requisiti di interoperabilità.

Sono stati inoltre rinnovati e integrati i componenti essenziali del simulatore di volo nelle attività d'istruzione e di allenamento e si è anche proceduto all'acquisto di un nuovo visore notturno integrato nel casco multifunzionale dei piloti.

cp, ats