Crediti Covid, no proroga termine rimborso

ATS

16.6.2020 - 10:46

Il Consigliere federale Ueli Maurer.
Source: KEYSTONE/ANTHONY ANEX

Nessuna proroga da cinque a otto anni per il rimborso dei crediti concessi dal Consiglio federale alle aziende in difficoltà a causa del coronavirus. Lo ha deciso oggi tacitamente il Consiglio degli stati, archiviando definitivamente una mozione del Nazionale.

Stando al plenum, sostenuto dal ministro delle finanze Ueli Maurer, questo problema non è urgente e potrà essere affrontato quando si renderà necessario trasporre nel diritto ordinario l'ordinanza urgente sui crediti Covid-19 promulgata dal Consiglio federale, e la validità è di soli sei mesi.

Vi sono però anche altri motivi, secondo Maurer, che depongono a sfavore della mozione. Le fideiussioni garantire dal governo non sono sovvenzioni, bensì un aiuto urgente per garantire alle società la liquidità necessaria per superare un momento di crisi.

L'obiettivo, insomma, è fare in modo che le aziende svantaggiate dalla crisi possano ritornare al più presto alla normalità, adottando in seguito quei provvedimenti che ne garantiscano la continuità. I crediti-ponte sono pensati quale sostegno a breve termine e non quale soluzione a lungo termine, come lascia suggerire la mozione.

Il ministro democentrista ha rammentato che, in ogni caso, l'attuale ordinanza prevede la possibilità di proroga da cinque a sette anni il termine di rimborso per casi particolari.

Approfittando della presenza in aula, Maurer ha snocciolato alcuni dati riguardanti il volume di aiuti concessi: 16 miliardi di franchi finora a fronte di una somma messa a disposizione di 40 miliardi. Vi è tempo ancora fino a luglio per domandare un credito, ma Maurer crede che non si dovrebbe superare di molto la soglia dei 20 miliardi.

La maggior parte delle somme concesse eccede di poco i 100 mila franchi. Si tratta di piccole ditte con un fatturato inferiore o vicino al milione di franchi, ha precisato. Sono invece 800 le società che hanno richiesto un sostegno superiore al mezzo milione di franchi.

Tornare alla home page

ATS