Indennità per ritardi durante i viaggi dal 1° gennaio

mc, ats

15.12.2020 - 10:15

A partire dal primo gennaio chi viaggia sui mezzi pubblici svizzeri avrà diritto a un'indennità se arriverà a destinazione con un ritardo di un'ora o più.

Dal prossimo anno si potranno chiedere rimborsi per i ritardi nei trasporti pubblici
Keystone

È quanto prevede l'ordinanza sull'organizzazione dell'infrastruttura ferroviaria (OIF) che entrerà in vigore da 2021, ricorda Alliance SwissPass in un comunicato. A partire da un'ora di ritardo, calcolata sull'intero percorso, si ha diritto al rimborso del 25% del prezzo del biglietto, se si superano le due ore al 50%.

Per gli abbonamenti, l'ordinanza non contempla disposizioni vincolanti. Alliance SwissPass ha quindi deciso che, in caso di ritardo a partire da un'ora, agli abbonati sarà rimborsato il valore giornaliero dell'abbonamento. L'organizzazione concederà indennità anche per eventuali ritardi dei trasporti via funivia e battello, che erano invece state escluse dall'ordinanza.

Le richieste di rimborso per tutto il settore dei trasporti pubblici potranno essere presentate ai punti vendita o online all'indirizzo www.swisspass.ch/diritti-dei-viaggiatori. Le domande saranno esaminate dalle FFS. Alliance SwissPass precisa che le modalità sono state testate con successo in autunno per quattro settimane nell'ambito di un progetto pilota. Alcuni piccoli difetti sono stati eliminati, aggiunge la nota.

Tornare alla home page

mc, ats