La presidente del Kosovo invita i connazionali in Svizzera a vaccinarsi

mp, ats

1.9.2021 - 15:57

Vjosa Osmani-Sadriu qui con Ignazio Cassis, durante una visita in Svizzera del marzo scorso
Keystone

La presidente del Kosovo, Vjosa Osmani, ha invitato oggi i suoi connazionali in Svizzera a farsi vaccinare.

mp, ats

1.9.2021 - 15:57

Tutti dovrebbero prendere sul serio le loro responsabilità in questa pandemia, ha dichiarato a margine del Swiss Economic Forum (SEF) che si tiene a Interlaken (BE).

Le dichiarazioni di Osmani arrivano all'indomani della pubblicazione di una statistica sui voli di rimpatrio e di altre operazioni di recupero per i pazienti affetti da Covid-19 durante le vacanze estive.

Stando al centro di emergenza Medicall – che ha organizzato in luglio e agosto 110 rimpatri in Svizzera, la metà dei quali per persone infettate dal coronavirus – ventitré (ossia il 21%) sono avvenute dalla Macedonia del Nord e dal Kosovo, di cui 18 per pazienti con il Covid-19. Nel 43% dei casi sono state ricoverate in reparti di cure intensive.

Attualmente a Medicall sono ancora pendenti una settantina di richieste di rimpatrio, il 40% delle quali per pazienti infettati dal SARS-CoV-2. Cinquantaquattro domande provengono dall'Europa, di cui 25 (il 36% del totale), dalla Macedonia settentrionale e dal Kosovo.

mp, ats