Per il referendum

L'UDC è contraria al congedo paternità di due settimane

ATS

1.11.2019 - 19:29

L'UDC sosterrà un eventuale referendum contro il congedo paternità
Source: KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

L'UDC sosterrà un eventuale referendum contro l'introduzione di un congedo paternità di due settimane. Lo ha deciso il comitato direttivo dell'UDC riunito a Glattfelden (ZH), che ha anche fatto un primo bilancio delle elezioni federali.

Il congedo per i neo papà costerà caro alle piccole e medie imprese. Per questo motivo il partito si dice «costernato» del fatto che né l'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM), né l'Unione svizzera degli imprenditori (USI) intendano lanciare il referendum.

In una nota, l'UDC afferma che sosterrà un eventuale comitato che vorrà portare il progetto davanti al popolo.

«Pesanti perdite» alle recenti elezioni

Tornando alle recenti elezioni, il comitato riconosce che il partito ha subito «pesanti perdite», malgrado rimanga la prima forza politica elvetica. La direzione presenterà entro gennaio 2020 un rapporto sulle cause di questa sconfitta e proporrà misure correttive.

Da notare che domani i delegati del partito si riuniranno a Niederglatt (ZH) dove saranno in particolare chiamati a decidere le raccomandazioni di voto sull'iniziativa popolare «Più abitazioni a prezzi accessibili» e sulla modifica del Codice penale e del Codice penale militare riguardante la discriminazione e l'incitamento all'odio basati sull'orientamento sessuale, oggetti in votazioni il 9 febbraio. Il comitato direttivo raccomanda di bocciare entrambi i progetti.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS