Pandemia

Riaperture: i cantoni approvano i piani del governo, con riserve

pl, ats

5.5.2021 - 15:23

La Kapellbrücke di Lucerna in una foto d'archivio del 24 gennaio 2020, poco prima dello scoppio della pandemia
La Kapellbrücke di Lucerna in una foto d'archivio del 24 gennaio 2020, poco prima dello scoppio della pandemia
Keystone

I cantoni della Svizzera orientale appoggiano il piano di riapertura in tre fasi messa in consultazione dal Consiglio federale, ma chiedono «passi più rapidi in base al progresso delle vaccinazioni».

pl, ats

5.5.2021 - 15:23

I due Appenzello, San Gallo e Turgovia si dicono in particolare pronti ad accelerare i rispettivi piani vaccinali, a condizione però di introdurre in tempi rapidi un certificato a prova di falsificazione riconosciuto a livello internazionale per le persone vaccinate, guarite o con un tampone negativo.

Regole per i gruppi di turisti

Dal canton Lucerna arriva inoltre la richiesta di far più chiarezza per il settore turistico. Il Consiglio di Stato lucernese auspica in particolare dei regolamenti speciali per i gruppi di viaggiatori.

Il turismo lucernese, con i suoi 12'500 posti di lavoro, è stato duramente colpito dalla crisi pandemica, ricorda l'esecutivoin una nota. Il valore aggiunto del settore è sceso l'anno scorso del 60%, passando da 1,3 miliardi a 0,5 miliardi di franchi.

Gli effetti sono stati ancora più pesanti nella città di Lucerna, dove la ripresa rischia di trascinarsi almeno fino al 2023.

pl, ats