Diritti popolari

Riforma fiscale: Verdi, sì a referendum

ATS

29.9.2018 - 13:25

Anche ai Verdi non piace la nuova riforma fiscale: si opporranno lanciando un referendum.
Source: KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS

Anche i Verdi si opporranno tramite referendum alla Legge federale sulla riforma fiscale e il finanziamento dell'AVS (RFFA), votata ieri dalle Camere federali. È quanto ha deciso oggi il comitato direttivo del partito.

Ieri, la stessa intenzione è stata espressa da Giovani Verdi Liberali (GVL) e giovani UDC. Con la nuova legge, si sostituiscono le vecchie scappatoie fiscali con delle altre, indica in una nota il partito, che afferma di volere "più e non meno giustizia fiscale". Secondo i Verdi, il testo adottato dal Parlamento non è altro che una versione vagamente rivista della Riforma III dell'imposizione delle imprese, bocciata dal popolo nel febbraio 2017.

Con tale riforma, si causerebbe dumping fiscale a scapito del ceto medio, provocando perdite tributarie ai Cantoni. Inoltre il progetto contribuisce alla concorrenza fiscale internazionale, danneggiando i Paesi del sud del mondo e la solidarietà globale, denunciano gli ecologisti.

I Verdi, stando al comunicato, lanceranno il referendum insieme alla loro sezione giovanile e ad altre organizzazioni degli ambienti ecologici e sociali. Esclusa la collaborazione con chi rifiuta l'apporto di 2,1 miliardi di franchi al Primo pilastro, che il partito approva, ma che avrebbe voluto vedere separato dal resto del pacchetto. Come reso noto ieri dal Consiglio federale, l'eventuale votazione sul tema si terrà il 19 maggio 2019.

Tornare alla home page

ATS